Riscossione Buoni cointestati con defunto: la strategia per incassarli subito. (Avv. Alberto Verrengia)

Quando un cointestario di un buono fruttifero perde la vita, nascono mille dilemmi da parte di eredi e familiari. Per anni le Poste Italiane si sono rifiutate di procedere ai rimborsi parziali.

Ora l’indirizzo giurisprudenziale, dopo varie sentenze, è cambiato. I  buoni fruttiferi di Poste Italiane con la clausola  “Pari Facoltà di Rimborso”  potrà essere rimborsato integralmente all’altro cointestatario come le recenti sentenze dei Tribunali hanno legittimato. Non ci sarà il bisogno di presentare la documentazione o di ricorrere al Tribunale, basterà una semplice autocertificazione, in cui si affermi di ignorare possibili eredi del titolare defunto che possano avere diritto sui buoni.

Questa è stata la strategia che ha permesso agli assistiti dello Studio Legale Verrengia di non incorrere in lunghe procedure come preavvisato da errati consigli informali.

Occhi ben aperti sulle procedure di riscossione dei Buoni, delle divisioni ereditarie sui Buoni…informatevi bene!!!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...